Il multitasking al tempo dei social

Oggi leggiamo mail, guardiamo le ultime notizie su Facebook, intanto prendiamo un caffè, aspettando di prendere un treno. S chiama Multitasking, fare più cose contemporaneamente illudendoci di riuscire a fare tutto nel minor tempo possibile. Ma l’unica cosa certa è che ci sentiamo più stanchi.

La settimana scorsa Quartz ha pubblicato un articolo dedicato a quella che viene definita una delle attività più «faticose» oggi, il multitasking. Un tempo ci vantavamo di essere in grado di fare cinque cose nello stesso momento. Ora capiamo che non è possibile e che spostare l’attenzione da una cosa all’altra costantemente serve solo a consumare la “benzina” del cervello, il glucosio ossigenato.

In pratica ci stanchiamo molto prima: a detta di Daniel Levitin, professore di neuro scienze comportamentali in Canada, all’Università McGill. «Le persone mangiano di più, assumono più caffeina. Spesso invece ciò che servirebbe è solo una pausa». Ci sono degli studi dell’Università di Stanford che dimostrano come chi fa una pausa di una quarto d’ora ogni due ore di lavoro – una pausa di svago: musica, una passeggiata, una lettura, non sui social network, che ci rendono più stressati – è più produttivo.

ci fa perdere più tempo: Gloria Mark, dell’Università della California, ha calcolato che ogni volta che interrompiamo un’attività per fare qualcos’altro poi avremo bisogno di 23 minuti e 15 secondi per ritornare davvero al lavoro. Il multitasking funziona sulle attività a pilota automatico come fare la lavatrice: in tutte le altre situazioni, anche se si tratta di attività semplici, ma che richiedono la nostra completa attenzione, il multitasking è sconsigliato.

Secondo Mark, inoltre, oggi è ancora più difficile liberarsi del multitasking perché i nostri ritmi sono influenzati da quelli dei social network e delle email. Il fatto che ogni tanto, controllando le email o i social network, veniamo “ricompensati” con qualche novità importante crea un meccanismo psicologico che ci porterà a distrarci ancora più spesso.

La soluzione?  È  solo una: rinunciare a fare più cose contemporaneamente  e scegliere di fare una cosa alla volta dedicando il giusto tempo ad ogni attività. La mail va controllata tre volte al giorno mattino mezzogiorno e primo pomeriggio. Dedicare 15 minuti ai social nel pomeriggio. Dedicare dai 25 minuti massimo 2 ore alle attività più impegnative.